Caveat emptor! L'importanza delle Certificazioni

Perché scegliere un fornitore certificato ISO?
Diventare un'azienda certificata ISO è un processo lungo e dispendioso in termini di tempo e denaro. In reconice siamo orgogliosi e molto felici di essere da anni certificati ISO 9001/2015 e ISO 27001:2013.

Quali sono i vantaggi effettivi per un Partner o Cliente nella scelta di un fornitore certificato ISO?
La certificazione ISO offre a Partner e Clienti la garanzia che i prodotti e i servizi forniti siano di alta qualità. "Dimostra inequivocabilmente che l'azienda prende molto sul serio la sicurezza", afferma Marco Biraghi, CEO di reconice.

Ogni organizzazione, sia pubblica che privata, dovrebbe puntare sulla certificazione ISO nella scelta dei fornitori, in particolare per soluzioni dove la sicurezza è importante, come nel caso della gestione di dati clinici.

Di seguito alcuni dei motivi per cui reconice ha scelto la via delle certificazioni, sebbene spesso non imposte dal mercato:


Affidabilità - una certificazione ISO significa che puoi fidarti che l'azienda prende la sicurezza molto seriamente.

ISO 9001:2015 è uno standard fondamentale per le imprese che vogliono garantire che i servizi e i prodotti immessi sul mercato corrispondano a determinate specifiche e che tutte le fasi relative alla loro realizzazione siano adeguate, ripercorribili e verificabili. La ISO 9001 è infatti una normativa volta al miglioramento continuo e costante dell’azienda, con obiettivo l’ottimizzazione della struttura organizzativa.
ISO 27001:2013 è uno standard internazionale che descrive le migliori pratiche per un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni. Un certificato ISO 27001:2013 è è un sigillo di approvazione e significa che, come partner o Cliente , puoi avere completa fiducia che l'azienda pone la massima attenzione alla sicurezza dei dati.

Continuità - La certificazione ISO significa che l'azienda è implementa costantemente iniziative di miglioramento. Se l'azienda è certificata ISO, è soggetta a continui misurazioni e controlli di sicurezza e obbligata a a garantire che le linee guida, i processi e le procedure siano implementati in modo ineccepibile. Questo aiuta a stabilire una solida cultura del miglioramento e della sicurezza. Scegliendo un'azienda certificata ISO, si può essere certi che l'azienda lavora continuamente per migliorare i suoi servizi e che dispone di sistemi aggiornati su cui si può sempre fare affidamento.

Essere certificati ISO significa disporre di controlli di sicurezza ottimali
Con i continui miglioramenti dei controlli di sicurezza integrati negli standard adottati, implementati con un approccio incentrato sul rischio, un fornitore certificato disporrà dei controlli di sicurezza ottimali per ciò che produce, e per i dati che elabora. Nei casi in cui un'azienda elabora dati riservati come quelli sanitari, la certificazione ISo dovrebbe essere elemento imprescindibile.

Essere certificati ISO significa essere un fornitore dedicato
Ottenere e mantenere la certificazione ISO è un impegno costante che richiede molto tempo e risorse. L'azienda si impegna a mantenere i più alti standard possibili e a fornire prodotti e servizi eccellenti ai propri clienti. È importante notare che la certificazione ISO non è un evento una tantum. La conformità allo standard è costantemente monitorata e verificata e perché possa fornire un servizio premium di alta qualità e preseguire in un costante percorso di miglioramento.

Una certificazione ISO dimostra la conformità
La certificazione dimostra la conformità. Nel mondo di oggi, con la sua crescente attenzione al rispetto di leggi e regolamenti, come il GDPR, bisognerebbe scegliere solo fornitori che possono dimostrare di avere tutto in ordine. Se il fornitore non è in grado di certificare di avere tutto a posto, ciò potrebbe esporre Partner e Clienti ad un rischio maggiore e nonché direttamente responsabili per qualsiasi incident.

Per quanto, in alcuni ambiti, le certificazioni riescano ad ottimizzare i processi, l'incremento di efficienza non copre i costi del mantenimento dei sistemi di qualità adottati, laddove montoraggi, controlli, formazione, revisione dei processi, introduzione di metodologie e sistemi di tracciamento, ecc. rappresentano un investimento importante. Tali costi garantiscono una maggiore qualità (quella vera, che va dalle prestazioni, alla stabilità, all'accuratezza, all'assistenza, al tracciamento degli eventi, alla sicurezza dei dati, ecc.). "Sviluppare, mantenere, supportare un sistema di refertazione vocale hospital grade richiede necessariamente l'implementazione ed il rispetto di sistemi di qualità adeguati" afferma Marco Biraghi.
"le Certificazioni rappresentano una importante tutela per chi acquista sia per oggi che per il futuro e la garanzia che dietro a quel prodotto o sistema, ci sia un team di professionisti lavorano per garantire  la massima qualità dei prodotti e servizi offerti".

Certamente le certificazioni di qualità, rappresentano una forma di tutela verso chi acquista ed utilizza: è l'azienda produttrice che "certifica", non è l'acquirente che ne dichiara implicitamente l'idoneità all'uso, rendendolo disponibile alla propria organizzazione. Tutto ciò ha un costo ed il mercato globale ci insegna che chi non l'affronta, sarà più competitivo sul prezzo. Sappiamo bene che un prodotto di importazione, non certificato, costa meno di un prodotto marchiato CE. Avranno lo stesso valore? Un esempio: cosa succede se un cavetto di un microfono non certificato prende fuoco? È un'ipotesi così remota? No. Sono incidenti già visti: un cavetto per un microfono "economico", non certificato, nel quale l'isolamento potrebbe danneggiarsi, lasciando che i fili si tocchino, causerebbe un effetto "fusibile" con conseguente surriscaldamento, fusione, fumo ed in alcuni casi si produce fiamma.
La differenza, nell'ambito di sistemi per la produzione di documentazione sanitaria, hardware e software, non è la certificazione per se stessa, ma rivolgendo lo sguardo verso le scelte architetturali adottate, le soluzioni tecniche implementate, le funzionalità visibili all'utente e unattended, tutte le verifiche effettuate prima di andare sul campo, tutti i sistemi di controllo di cui dispone il sistema, e le garanzie che offre l'azienda in termini di upgrade futuri, adeguamento tecnologico e normativo, sicurezza dei dati, le procedure, i processi, la formazione del personale, ecc. si comprende bene quanto lavoro, quanta attenzione al dettaglio, ci sia dietro a quella soluzione. Al lato pratico, oltre alle scontate garanzie di buon funzionamento, evoluzione tecnologica, ecc, oggi si impone che i test (white box, black box) vengano condotti con certi criteri e che sia verificato il comportamento del sistema in tutte le circostanze e sotto stress continuo e prolungato, che il codice sorgente sia firmato digitalmente con certificato emesso da Ente certificatore, che la sicurezza sia verificata periodicamente da Ente esterno e indipendente (non potrà mai essere che il controllato sia anche controllore), che ogni componente hardware o software integrato rispetti i requisiti, che l'intera "chain" abbia un valore garantito e certificato, ecc. in un loop infinito di verifiche, analisi e miglioria.

reconice, DA SEMPRE, fin dalla sua nascita, ha fatto una scelta di qualità e prosegue in questo percorso per garantire la vera eccellenza, che non non pone come unici obiettivi la convenienza economica e la massimizzazione dei profitti. Ed il percorso è tutt'altro che concluso: mantenendo l'impegno al miglioramento continuo, procederà nell'adozione di quei sistemi che possano ulteriormente tutelare e garantire i propri Partner e Clienti. Just stay tuned and... caveat emptor! Per dormire sonni traquilli.

Vai alle News


© 2021 Reconice. All Rights Reserved. Powered by reconice